Durante il sonno il tono muscolare del palato molle di indebolisce e l’arretramento della  lingua nella sua parte posteriore rendono difficile il passaggio dell’aria attraverso le vie aeree. In questa condizione i tessuti molli iniziano a vibrare producendo il russamento.

Una condizione conosciuta come Apnea Ostruttiva Notturna accompagna spesso il russamento: interruzioni del respiro che privano il cervello del sufficiente ossigeno che possono avere conseguenze come infarti cardiaci, ictus, mancanza di riposo notturno, perdita di memoria e stanchezza cronica diurna.

Chi non riposa abbastanza durante la notte rischia di svegliarsi ancora stanco e avere cali di concentrazione durante tutto l’arco della giornata ( distrazioni fatali se si è al volante di un’auto) oltre che essere fortemente stressato ed irritabile.

Il russamento si può curare con specifici bite dentali mobili da indossare durante le fasi del sonno. Miglior passaggio dell’aria nel retrofaringe con conseguente miglior respirazione e ossigenazione vengono permessi da questi apparecchi che portano ad una posizione più avanzata della mandibola.

Il bite antirussamento è costituito da due elementi che collegati tra loro mantengono aperto lo spazio respiratorio posteriormente favorendo il passaggio dell’aria e diminuendo le vibrazioni dei tessuti molli. Questo tipo di dispositivi ortodontici non deve essere indossato in caso di malattie gengivali e parodontali, di mobilità dentale, mancanza totale o parziale dei denti.

Non perdere tempo, contattaci e fissa il tuo appuntamento

Color Skin

Nav Mode